A quanto pare marzo sarà il mese delle decisioni. Nelle prossime settimane tre vertici attendono i politici europei. Si comincia venerdì prossimo a Bruxelles: Angela Merkel, Nicolas Sarkozy e i capi di governo degli altri 17 paesi dell'Eurozona vogliono superare la crisi una volta per tutte. Si parlerà di un allargamento dei fondi di salvataggio per aiutare i paesi in crisi, e delle regole di condotta che gli stati dovranno adottare in futuro. E naturalmente del tema preferito di Merkel: il patto di competitività.

Ma c'è un argomento su cui i capi di governo restano in silenzio: la delicata situazione delle banche. I politici cercano di dare l'impressione che la crisi sia ormai solo una questione di stati – e soprattutto di quelli alla periferia dell'Eurozona: Grecia, Irlanda, Portogallo e così via.

***Leggi l'articolo completo sul sito della Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung***.