Il lettore Flatus Vocis consiglia un articolo sull'emigrazione tedesca dal sito ceco Česká Pozice.

Negli ultimi dieci anni il numero di tedeschi in Austria è raddoppiato, arrivando a 230mila. Sono attratti dall'alta qualità della vita e dai ritmi più rilassati. Dopo l'allargamento dell'Ue nello scorso decennio molte compagnie globali si sono stabilite a Vienna. Quest'ondata di immigrazione ha aiutato a ridurre il clientelismo e la corruzione in Austria, ma c'è una certa ostilità verso i trentamila studenti tedeschi. I tentativi del governo austriaco di limitare le loro iscrizioni si sono scontrati con le direttive Ue, e ora si pensa di alzare le tasse universitarie escludendo i cittadini austriaci.