Tim Ross le riporta sul Daily Telegraph:

  1. La Gran Bretagna deve essere formalmente esentata dal principio di una “unione sempre più stretta”.
  2. Deve essere ufficiale che l'Europa è una unione “a più valute” e che l'euro non è la sua moneta ufficiale.
  3. Allo scopo di restituire poteri agli stati, gruppi di parlamenti nazionali devono poter fermare proposte di direttive e poter abrogare leggi europee già esistenti.
  4. L'Ue deve essere riorganizzata per impedire ai paesi dell'eurozona di dominare gli altri. Protezioni particolari devono essere accordate alla City di Londra.

Dei diplomatici britannici sono stati inviati a ottenere consenso in Europa per un nuovo accordo basato sulle quattro richieste, in previsione di un referendum sulla permanenza o sull'uscita che si terrà entro la fine del 2017.

Lunedì una nuova campagna tenterà di convincere gli elettori britannici a restare nell'Unione. Il governo di Londra ritiene che se le quattro condizioni saranno soddisfatte la campagna avrà successo.

Foto: Moritz Hager/Wikimedia Commons

Questo articolo è stato raccomandato dal Forum dei Cittadini Europei