Italia: Re Giorgio

Re Giorgio – Giannelli
Corriere della Sera (Milano)

Il 22 aprile Giorgio Napolitano ha giurato per la seconda volta da presidente della Repubblica. È la prima volta che un capo dello stato viene confermato in Italia.

Dopo cinque votazioni concluse senza trovare un successore, i grandi elettori hanno finito per convergere su di lui con 738 voti su 1007.

In precedenza Napolitano, che sta per compiere 88 anni, aveva affermato che non avrebbe svolto un altro settennato. Ha accettato solo a causa dell'attuale crisi politica — l'Italia è senza governo dalle elezioni del 24-25 febbraio.