Secondo il governo organizzare un referendum sull’indipendenza della Catalogna nel 2014 sarebbe illegale. L’iniziativa è prevista nell’accordo raggiunto tra i partiti Convergencia i Unió (Ciu, nazionalisti di centrodestra) ed Esquerra Republicana de Catalunya (Erc, indipendentisti di sinistra) per formare il nuovo governo regionale catalano. L’esecutivo di Mariano Rajoy potrebbe applicare l’articolo 155 della Costituzione, che prevede la sospensione di un governo regionale in caso di “danno grave agli interessi generali della Spagna”. Madrid potrebbe addirittura destituire del presidente regionale Artur Mas per disobbedienza.

Cover

Il governo studia la destituzione di Mas e la sospensione del governo regionale della Catalogna – El Mundo

Victor Ponta, nominato primo ministro il 17 dicembre, ha presentato la sua squadra di governo. Tra i ministri scelti, che oggi dovranno presentarsi in parlamento, si trovano alcune figure controverse. Due neo ministri hanno avuto problemi con il fisco, un terzo è accusato di corruzione e un quarto è implicato in una vicenda di prostitute di alto bordo.

Cover

Le pecore nere del governo Ponta 2 – Evenimentul Zilei

La tensione tra l’Armenia e l’Azerbaigian sulla repubblica armena autoproclamata nell’enclave del Nagorno Karabakh è ai livelli più alti dalla fine della guerra tra i due paesi, combattuta dal 1988 e il 1994. “Per la prima volta nella sua storia l’Osce ha inviato un’allerta agli stati membri sulla possibilità di una nuova guerra”, scrive il giornale. Tra i motivi dello scontro ci sono il ritorno trionfale a Baku di un ufficiale azero che aveva ucciso un militare armeno in Ungheria e l’annuncio del collegamento aereo tra l’Armenia e il Nagorno Karabakh.

Cover

Rischio di guerra in Europa – Svenska Dagbladet

“Pagheremo di nuovo il prezzo più alto in Europa per il gas russo” si domanda il quotidiano dopo che il gigante russo Gazprom ha annunciato che taglierà il prezzo medio annuale del gas esportato in Europa occidentale di più del 9 per cento, portandolo da 400 a 370 dollari per mille metri cubici. La Polonia, che di recente ha negoziato una riduzione del prezzo fino a quota 490-460 dollari, non è compresa nel nuovo accordo.

Cover

Accordo speciale sul gas per l’occidente – Gazeta Wyborcza

Il capo del governo annuncerà nei prossimi giorni la sua candidatura. Monti dovrebbe guidare una lista di centristi e riformatori formata da personalità provenienti in gran parte dal mondo dell’imprenditoria e della ricerca. Secondo i sondaggi un’eventuale “Lista Monti” otterrebbe il 12-14 per cento dei voti. Monti si dimetterà dopo il voto sul budget 2013. Le elezioni legislative dovrebbero tenersi il 24 febbraio.

Cover

Monti sarà candidato premier – La Repubblica

Dopo uno dei co-presidenti della Deutsche Bank e il capo di Thyssen-Krupp, la giustizia tedesca ora indaga sull’ex patron di Porsche Wendelin Wiedeking, sospettato di aver manipolato l’andamento della borsa durante il (fallito) tentativo di riprendersi Volkswagen. L’espressione “prendono solo i pesci piccoli” non è più attuale, sottolinea il quotidiano economico.

Cover

I procuratori tedeschi a caccia di pezzi grossi – Handelsblatt

La provincia di Groninga, nel nord del paese, vuole costruire una nuova isola artificiale sabbiosa di 500 ettari alla foce del fiume Ems, tra l’isola disabitata di Rottumeroog e quella tedesca di Borkum. La nuova isola dovrebbe portare benefici per la natura e per l’economia: sarà coperta di schorres (prati salati) e ospiterà un nuovo porto di trasbordo.

Cover

Una nuova isola frisona salverà la natura nell’Ems – Trouw