Cover

"Ultimatum dei grandi all'Italia", titola La Repubblica, secondo cui al G20 di Cannes "il governo italiano avrebbe accettato che il Fmi monitori l'andamento del programma di riforme economiche. Sia il Fondo che le autorità dell'Ue avranno il compito di verificare i progressi italiani verso il raggiungimento dei target di risanamento e crescita stabiliti dagli organismi internazionali", tra cui "le riforme su pensioni, lavoro e competitività". Roma ha cercato di smentire il "commissariamento" sostenendo che quelli dell'Fmi sono solo "consigli", ma il presidente francese Nicolas Sarkozy ha espresso i dubbi dei partner europei sulla capacità di Silvio Berlusconi di agire per evitare un nuovo attacco speculativo contro l'Italia. Dopo una lunga lotta intestina sui provvedimenti d'emergenza richiesti dall'Ue, il suo sostegno parlamentare è stato ridimensionato dalle defezioni e un voto di fiducia potrebbe portare alla caduta del governo, avverte Repubblica.