"Quest'anno nascerà l'agenzia di rating europea", annuncia Diário de Notícias, secondo cui la Roland Berger Strategy Consultants – la più grande società di consulenza strategica europea – sta trattando con diverse istituzioni finanziarie dell'Ue e svizzere per raccogliere circa 300 milioni di euro e creare un'agenzia di rating europea.

L'obiettivo è dare vita a "un'organizzazione no profit privata", che secondo Diário de Notícias potrebbe vedere la luce nel primo trimestre del 2012. Un'agenzia di rating europea "promette maggiore trasparenza" per competere con le tre maggiori agenzie di rating statunitensi: Moody's, Fitch e Standar&Poor's.

Secondo Roland Berger l'idea di creare un'agenzia europea, di cui hanno parlato diversi leader, dalla cancelliera tedesca Angela Merkel al presidente della Commissione europea José Manuel Barroso,

risolverà i maggiori problemi legati alle agenzie di rating, soprattutto la loro struttura monopolistica e i conflitti d'interesse connaturati al sistema attuale. [L'agenzia] seguirà criteri di efficienza stabiliti dal settore bancario, che si baseranno sugli accordi Basel II, analisi del credito e dell'infrastruttura. Allo stesso tempo verrà modificato l'intero processo di rating per assicurare una maggiore trasparenza, e sarà creata una piattaforma online per permettere a tutte le agenzie di pubblicare le loro valutazioni. Gli investitori dovranno impegnarsi a pubblicare i loro ranking e rating, altrimenti potranno optare per un'agenzia a loro scelta.