La polemica tra Praga e Vienna a proposito della centrale nucleare ceca di Temelin, vicino alla frontiera austriaca, non accenna a placarsi. Stavolta la stampa austriaca se la prende con la decisione da parte della Repubblica Ceca di costruire un sito di stoccaggio di scorie radioattive nel bel mezzo del parco naturale della foresta di Böhmerwald – in comune tra i due paesi. Der Standard accusa Praga di non rispettare gli "accordi di Melk". Questi prevedono che l'Austria venga informata su ogni evoluzione del progetto della centrale. Vienna, invece, ha appreso la notizia dalla stampa. "Sembra che i cechi diano agli accordi la stessa importanza di una polpetta boema caduta dal piatto", scrive Der Standard, secondo il quale di fronte alla contrarietà della popolazione, "Praga ha optato per la soluzione più facile, un'area militare all'interno del parco, al riparo dalle proteste".