Cover

"Hanno organizzato la psicosi", titola L'Humanité. Wolfgang Wodarg, presidente della Commissione sanità del Consiglio d'Europa, attacca senza mezzi termini le lobby farmaceutiche. Il medico tedesco, ex membro del Partito socialdemocratico, ha ottenuto la creazione di una commissione d'inchiesta sul ruolo delle imprese farmaceutiche nella gestione dell'influenza A (H1N1) da parte dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e degli stati. In una lunga intervista, Wodarg rimprovera a queste imprese di aver incitato – anche attraverso la corruzione – esperti e responsabili della sanità pubblica ad allarmare in modo esagerato i governi, allo scopo di promuovere i loro medicinali. "In aprile, quando il primo allarme è arrivato dal Messico, sono rimasto molto sorpreso dai dati mostrati dall'Oms per giustificare la proclamazione della pandemia. […] Non si era arrivati neanche a mille casi e già si parlava di pandemia del secolo", sottolinea Wodarg, per il quale l'inchiesta dovrà fare luce su quella che definisce un'"incredibile operazione di disinformazione".