Cover

Dopo aver passato quattro mesi sotto copertura come stagista nel Pvv (Partito della libertà), Karen Geurtsen, giornalista del settimanale HP/De Tijd, ha pubblicato la prima parte di un reportage sul partito xenofobo di Geert Wilders. Geurtsen, che è entrata con facilità nell'equipe di Wilders, ha svolto un'"inchiesta sulla pericolosità" del partito del politico più controverso dei Paesi Bassi. Nella prima parte dei "Diari del Pvv", la rivista pubblica un primo scoop: Wilders avrebbe ammesso che la sua proposta di tassare le donne velate era stata un'esagerazione, dichiarazione che il leader ha subito smentito. L'iniziativa del settimanale non ha suscitato solo reazioni positive: alcuni lettori lo hanno accusato di "puerile spionaggio" e di "giornalismo spazzatura", mentre Nrc Next ha denunciato la sua mancanza di deontologia.