Cover

La crisi greca potrebbe avere pesanti conseguenze per l'autonomia dei paesi dell'eurozona. Secondo il Financial Times Deutschland Olli Rehn, commissario europeo per gli affari economici e monetari, è infatti deciso a intervenire sulla politica di bilancio degli stati membri per evitare che si ripeta il disastro di Atene. La Commissione sta valutando la proposta di "un controllo sull'importo e sulle variazioni dell'ammontare complessivo della spesa pubblica". L'Eurogruppo, centro di coordinamento che riunisce i ministri delle finanze dell'eurozona, diventerebbe così un "consiglio di pianificazione finanziaria." Nessuno vuole dimenticare la lezione degli "squilibri economici che hanno contribuito alla crisi greca". Il processo non sarà indolore, avverte il quotidiano di Amburgo: gli stati membri non cederanno facilmente e vorranno mantenere il controllo sulle finanze, come il trattato di Maastricht gli ha consentito fino a oggi.