Cover

"È un testa a testa", titola Gazeta Wyborcza. I due rivali nel secondo turno delle elezioni presidenziali polacche hanno infatti più o meno le stesse chance di vittoria. Il quotidiano liberale riassume il senso della scelta che gli elettori dovranno fare il 4 luglio. Un voto per Bronisław Komorowsk, candidato del partito di governo Piattaforma Civica, è un voto per una Polonia "noiosa, ma stabile e responsabile". Jarosław Kaczyński, del partito Legge e Giustizia, è invece il rappresentante dell'idea di uno stato "centralizzato e onnipotente". "Il futuro del paese è nelle mani dei cittadini", continua Gazeta, che chiude con un proverbio: "Quando fai il letto, ricorda che sei tu che poi ci devi dormire".