Cover

Dopo l'attacco da parte di un gruppo islamico contro l'imèianto di In Amenas, dove diversi norvegesi sono stati presi in ostaggio, il ministro degli esteri norvegese Espen Barth Eide ha dichiarato al giornale che il suo paese “potrebbe contribuire militarmente alla missione in Mali”.