Cover

"Mitragliati in mare dai libici", titola il Corriere della Sera. Domenica sera un peschereccio italiano è stato intercettato da una motovedetta libica nel golfo della Sirte, in acque internazionali ma unilateralmente reclamate da Tripoli. Per evitare il sequestro, già toccato ad altre imbarcazioni, l'equipaggio ha ignorato l'alt e ha tentato la fuga. A quel punto la vedetta, che fa parte delle sei consegnate alla Libia dal governo italiano nell'ambito degli accordi anti-immigrazione e aveva a bordo due ufficiali della Guardia di Finanza, ha aperto il fuoco colpendo il peschereccio. Secondo il ministro dell'interno Roberto Maroni si è trattato di un "incidente", ma dopo la controversa visita di Gheddafi in Italia l'episodio ha riacceso la polemica sugli accordi con la Libia, di cui molti chiedono l'annullamento o la revisione.