Cover

Dopo le dimissioni annunciate il 20 febbraio a causa delle manifestazioni in corso da giorni in tutto il paese, il primo ministro bulgaro Boiko Borissov è “esente da ogni responsabilità”, scrive il quotidiano. Il 21 febbraio Borissov ha fatto un bagno di folla sui gradini del parlamento, dove i deputati avevano appena accettato le dimissioni del suo governo.

Le dimissioni di Borissov si sono trasformate in un argomento da campagna elettorale”, sottolinea il quotidiano riferendosi alle elezioni legislative previste a luglio, ma che saranno sicuramente anticipate a primavera.

Il presidente della repubblica Rossen Plevneliev ha annunciato di aver “avviato le discussioni” in vista della formazione di un governo tecnico incaricato di occuparsi dell’ordinaria amministrazione fino al voto. Ma intanto la campagna elettorale sembra già cominciata.