Cover

Alle elezioni legislative del 24 e 25 febbraio il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo si è imposto come prima partito del paese in termini di voti. La coalizione di centrosinistra guidata da Pierluigi Bersani ha ottenuto la maggioranza assolta dei seggi alla Camera dei deputati (340 su 630), ma soltanto una maggioranza relativa di seggi al Senato, (120 su 315). Dalle urne non è emersa alcuna maggioranza netta, e dunque Bersani, che dovrebbe essere incaricato di formare un nuovo governo, sarà costretto a cercare alleati tra gli avversari. Ne esce fuori “un paese ingovernabile politicamente ma anche tecnicamente, con poche vie d'uscita basate su alleanze quasi impraticabili o numericamente insufficienti”, sottolinea il quotidiano.