“La Croazia aggira l’embargo verso la Siria?”, [si chiede La Libre Belgique]. Il quotidiano belga riprende le rivelazioni di un blogger americano e un’inchiesta del New York Times secondo cui uno stock di armi croate risalenti alla guerra in Jugoslavia sarebbe stato venduto all’Arabia Saudita, e nel dicembre scorso sarebbe stato consegnato ai ribelli vicini all’Esercito libero siriano.

Le rivelazioni mettono in imbarazzo Zagabria, che dovrebbe entrare nell’Ue il primo luglio 2013. Il quotidiano ricorda che

la Croazia ha approvato l’embargo europeo sulle armi, e dunque in linea di principio non può consegnare armi alle forze che combattono in Siria.

Il 18 febbraio, sottolinea inoltre La Libre Belgique, gli europei hanno prolungato di tre mesi l’embargo sulle armi destinate alla Siria, ma possono ora fornire “materiale non letale” ai ribelli siriani.

Secondo il quotidiano il ministro degli esteri croato

è rimasto in silenzio dopo aver smentito davanti ai giornalisti americani la notizia di una vendita di armi.