Cover

Nell’edizione speciale per il 23esimo anniversario, Público offre il ritratto di un “paese che rischia di morire di vecchiaia in un’Europa in preda al declino demografico”. Nel 2012 in Portogallo sono nati 90.026 bambini e sono morte 107.387 persone. La popolazione si è ridotta di 17.261 unità, un record deprimente che secondo il quotidiano dimostra l’impatto tremendo della crisi su un paese dove la paura del futuro porta le giovani coppie ad avere solo un figlio e costringe molti a emigrare. Negli ultimi cinque anni 300-400.000 persone hanno lasciato il paese, e il tasso di fertilità medio è di 1,3 figli per donna.