Cover

Il 7 marzo Zagabria e Ljubljana hanno concluso un accordo sul contenzioso bancario in atto da vent’anni. Questo dovrebbe permettere alla Croazia di entrare nell’Ue il primo luglio 2013 come previsto. Secondo il memorandum che i capi dei due governi dovranno firmare l’11 marzo a Lubiana, i negoziati sulla vertenza finanziaria continueranno sotto l'autorità della Banca dei regolamenti internazionali di Basilea (Svizzera). La Croazia si è impegnata a rinunciare alle azioni legali intraprese contro la slovena Ljubljanska Banka. A questo punto il parlamento sloveno dovrebbe ratificare entro fine marzo il trattato di adesione della Croazia all’Ue. Al momento 21 dei 27 stati Ue lo hanno già fatto.