Cover

"Il Vaticano accusa il Nobel", titola il Corriere della Sera. Il 4 ottobre il Karolinska Institutet ha assegnato il premio Nobel per la medicina a Robert Edwards, il biologo inglese che negli anni settanta ha aperto la strada alla fecondazione in vitro. La chiesa cattolica non l'ha presa bene: scelta "completamente fuori luogo", ha commentato Ignacio Carrasco de Paula, presidente della Pontificia accademia per la vita, secondo il quale "senza Edwards non ci sarebbero in tutto il mondo un gran numero di congelatori pieni di embrioni". Sul Corriere il biologo Edoardo Boncinelli parla invece di "Nobel strameritato" e ribatte: "Chi si stupisce e contesta questa scelta non si rende conto del fatto che Edwards ha dato un contributo fondamentale alla promozione della vita".