Cover

La Commissione europea vuole aumentare i diritti dei passeggeri nei confronti delle compagnie aeree per quanto riguarda i rimborsi in caso di ritardo.

Bruxelles vuole stabilire una lista di condizioni che definiscano i casi di “forza maggiore”, un’espressione che viene spesso utilizzata dalle compagnie aeree per giustificare i ritardi. Come contropartita, i tempi di ritardo minimi per ottenere un rimborso saranno lunati: 5 ore per una tratta di 1.500 chilometri e 9 ore per quelle da 3.500 chilometri.

La proposta, all’esame della Commissione il 13 marzo, deriva dal grande numero di richieste di risarcimento nel settore aereo, precisa il quotidiano.