Cover

Da quando è scoppiata la crisi dell’eurozona, nel 2009, non era mai accaduto: decidendo di liquidare la Laiki Bank, la seconda banca di Cipro, i membri dell’Eurogruppo hanno scelto di non salvare un istituto di credito.

Il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble, sostenitore della linea dura, ha definito “equo” il piano di salvataggio negoziato con Cipro.