Cover

Il quotidiano economico dedica un dossier al “mito tedesco” del piccolo risparmiatore, che rischia di sgretolarsi a causa della crisi finanziaria.

“I tedeschi risparmiano fino a diventare poveri”, constata il quotidiano sottolineando che “i banchieri centrali e i politici lottano contro la crisi finanziaria con una politica di denaro a poco prezzo. Gli stati e le banche ne hanno beneficiato, ma c’è qualcuno che ha pagato per tutti: il risparmiatore tedesco”. Quest’ultimo si ritrova in una “impasse”, perché il suo bene perde valore.

Oltre un terzo dei tedeschi ha perso fiducia nella sua banca dopo la crisi cipriota, e il 59 per cento non crede che la cancelliera Angela Merkel possa proteggere i loro risparmi.