Cover

"Scontro di potere al vertice della Bce", scrive Handelsblatt. Secondo le voci di corridoio Parigi sosterrà Dominique Strauss-Kahn, attuale direttore del Fondo monetario internazionale, come successore di Jean-Claude Trichet a partire dal novembre 2011. "L'indiscrezione dovrebbe quindi confermare che le azioni del presidente della Bundesbank Axel Weber sono in calo". Quest'ultimo, a lungo favorito per la successione, si è isolato con le critiche alla decisione delle Bce di rilevare le obbligazioni di stati altamente indebitati. Secondo il quotidiano, Strauss-Kahn è "una persona pragmatica e non dogmatica. Un amministratore dotato di senso della necessità politica e non un banchiere centrale fissato sui pericoli dell'inflazione". Tuttavia resta improbabile che la guida della Bce vada ancora una volta a un francese. Un'alternativa potrebbe essere Mario Draghi, attualmente a capo della Banca d'Italia.