Cover

Il consiglio di sorveglianza di Luka Koper, che gestisce il porto di Koper, ha nominato alla sua testa l’ex segretario generale del governo e leader del partito Slovenia positiva Gašpar Mišič.

Mišič si era dimesso la settimana scorsa in vista della candidatura, riferisce Dnevnik. La premier e compagna di partito Alenka Bratušek, che aveva promesso di mettere fine alle nomine politiche, gli aveva chiesto di ritirarsi e ha definito la nomina “inammissibile”.

Secondo il quotidiano la scelta arriva in un momento chiave per Luka Koper, che sta per investire 78 milioni di euro nell’espansione del terminal container, la cui capacità passerà da 720mila a 950mila unità.