Cover

Il 15 ottobre il governo ha annunciato un bilancio che colpisce soprattutto i pensionati e i dipendenti pubblici. Il Portogallo non dovrebbe riuscire a raggiungere l’obiettivo di portare il deficit al 5,5 per cento del pil concordato con la troika, fermandosi al 5,9 per cento.

Secondo Jornal de Negócios questo significa che l’austerity proseguirà anche l’anno prossimo. Il budget prevede un taglio di 3,9 miliardi alla spesa pubblica attraverso

riduzioni salariali per il 90 per cento dei dipendenti statali, un innalzamento dell’età pensionabile da 65 a 66 anni e un aumento delle tasse per il settore bancario.