Cover

“Il governo perderà la sua maggioranza parlamentare?”, si domanda Gazeta Wyborcza dopo che uno scandalo di corruzione politica ha colpito Piattaforma civica (Po), principale partito della coalizione di governo, alimentando il timore che la crisi possa provocare elezioni anticipate.

Mercoledì Po ha sospeso due esponenti del partito (tra cui il parlamentare Norbert Wojnarowski) dopo la pubblicazione di una registratazione in cui il politico promette un lavoro in una compagnia statale a un funzionario locale in cambio del sostegno del parlamentare Jacek Protasiewicz alle elezioni regionali in Bassa Silesia.

La coalizione può contare su una maggioranza parlamentare di soli due seggi e lo scandalo arriva a pochi giorni da una serie di importanti votazioni, tra cui quella sul budget 2014. Secondo l’editoriale del quotidiano

Le conversazioni tra i politici di Piattaforma civica dimostrano che alcuni hanno trattato il partito come un’agenzia di collocamento, usando gli impieghi nelle compagnie statali per comprare l’appoggio di esponenti locali del partito.