Cover

In Polonia dovrebbe essere introdotto uno stipendio minimo per aiutare milioni di persone la cui paga “viola la dignità umana”, scrive GW sottolineando che persino in Grecia i dipendenti guadagnano almeno 4 euro l’ora, mentre in Polonia alcuni datori di lavoro offrono impieghi per 0,5 euro l’ora. Secondo il quotidiano

I datori di lavoro polacchi vogliono pagare le persone a ora per aggirare le regole sul salario minimo, attualmente di 1.600 zloty (400 euro).

Secondo le stime del ministero del lavoro in Polonia vengono pagate a ora 900.000 persone (inclusi gli studenti che non riescono trovare un lavoro migliore) e dunque non sono protette dalle regole sul mercato del lavoro.