Cover

L’8 dicembre il trentottenne Matteo Renzi è stato eletto segretario generale del Partito democratico con il 67,8 per cento dei voti, riporta il Corriere della Sera.

Il sindaco di Firenze, presentatosi come avversario delle élite politiche, ha battuto Gianni Cuperlo (18 per cento dei voti) e Pippo Civati (14,3 per cento). Alle primarie hanno partecipato circa 2,5 milioni di persone.

Secondo l'editoriale del quotidiano alla luce del recente verdetto della Corte costituzionale sulla legge elettorale Renzi dovrà però mettere da parte il messaggio del rinnovamento e

resistere alle sirene dell’opposizione che lo spingono ad affrettare bottini elettorali destinati a risultare poi inutili per governare.