“La Gran Bretagna fa parte dell'Europa", afferma Le Monde ritenendo che la polemica sulla presidenza della Commissione europea "ha fatto sorgere di nuovo lo spettro della ‘Brexit’”.

Il quotidiano francese condivide l'opinione di Wolfgang Schäuble, secondo il quale un'uscita del Regno Unito dall'Ue sarebbe "assolutamente inaccettabile" e cita la recente intervista al Financial Times nella quale il ministro tedesco delle Finanze afferma che

storicamente, politicamente, democraticamente, culturalmente, il Regno Unito è totalmente indispensabile all'Europa.

Nell'intervista, Schäuble afferma che il Regno Unito è "chiaramente" un partner della Germania per quanto riguarda le riforme economiche in seno all'Ue:

Non sta solo alla Germania di tendere la mano al Regno Unito. Il Regno Unito è vitale per l'Ue e le sue istituzioni e i suoi stati membri dovrebbero ascoltare che cosa dice Londra.

Tuttavia, ritiene Le Monde,

è sempre più difficile accontentare gli umori d'Oltremanica. Perche, in fondo, che cosa vogliono i britannici? Loro stessi fanno parecchia fatica a formulare rivendicazioni concrete, al di là delle proteste contro una burocrazia brussellese largamente condivise in Europa. […] Le élite britanniche devono ritrovare con urgenza il cammino della ragione e della responsabilità, guardino "Brexit" in fondo agli occhi e ne traggano la conclusione. Prima che sia troppo tardi.