Cover

"Una giornata con i veleni etnobotanici", titola Adevărul. Il quotidiano ha condotto un'inchiesta sulla spettacolare espansione dei "negozi dei sogni" o "spice shops" in Romania. A tre anni dalla loro comparsa sul mercato romeno, le "droghe legali" – definite "etnobotaniche" e vendute sotto forma di piante, incensi e concimi – "hanno reso schiavi più di 500mila romeni". Le autorità locali di diverse città hanno proibito la vendita di questi prodotti a meno di 1,5 chilometri dalle istituzioni pubbliche, in particolare dalle scuole. Uno dei commercianti intervistati ha dichiarato che "con questo tipo di attività si guadagna molto più denaro di quanto si possa immaginare".