Questa mappa, realizzata da Giulio Zucchini, mostra chi dovrebbe prendere le decisioni sui migranti. Secondo il sondaggio, che è stato svolto in tutti gli stati membri nel settembre 2015, quasi i due terzi degli intervistati ritengono che le decisioni debbano essere prese a livello comunitario piuttosto che nazionale, mentre otto su dieci hanno risposto che i richiedenti asilo devono "essere meglio distribuiti tra tutti i paesi dell'Ue". Le risposte variano molto a seconda dei paesi.

Nel frattempo il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha indetto un mini vertice con i leader di Austria, Bulgaria, Croazia, Germania, Grecia, Ungheria, Macedonia, Romania, Serbia e Slovenia per discutere dell'afflusso di rifugiati lungo la "rotta dei Balcani". "L'obiettivo della riunione è di trovare un accordo su delle conclusioni operative comuni che potranno essere messe in atto immediatamente", recita un comunicato della Commissione.