Il ministro danese dell'educazione, il liberale Bertel Haarder, vuole incoraggiare il volontariato tra i giovani liceali, scrive il quotidiano Information. Il 13 luglio ha annunciato l'introduzione di un certificato per chi lavora più di venti ore, perché possa figurare sul loro curriculum. "Lavorare volontariamente come organizzatore [di un gruppo sportivo o di scout] o tutor [per aiutare i più giovani a realizzare dei progetti] e far visita alle persione anziane può essere altrettanto qualificante che gli studi scolastici" spiega il ministro, che si ispira al modello americano. Haarder ha smentito di voler sostituire lo stato sociale danese con il volontariato dei giovani.