Cover

"La generazione bloccata trascina genitori e nonni in piazza", titola Público dopo che sabato 12 marzo migliaia di persone di ogni età hanno manifestato contro la precarietà e la disoccupazione. Lanciata attraverso Facebook da quattro giovani portoghesi e poi sostenuta da anarchici, nazionalisti, sindacati e movimenti apolitici, la manifestazione simultanea a Lisbona, Porto e altre città portoghesi ha visto la partecipazione di circa 300mila persone. Il quotidiano lisboeta sottolinea che la protesta arriva in un momento decisivo per il Portogallo, che attende l'aiuto finanziario dall'Unione europea per riequilibrare il proprio deficit. Venerdì 11 marzo il governo ha annunciato un nuovo pacchetto di misure d'austerity – alcune delle quali prendono di mira i pensionati – che potrebbero innescare una crisi politica nel paese.