Cover

"L'indipendenza è ormai inevitabile", titola The Scotsman all'indomani delle elezioni legislative scozzesi del 5 maggio. Il voto è stato contrassegnato dalla storica vittoria dello Scottish National Party (Snp), che ha ottenuto 69 dei 129 seggi del parlamento locale. È la prima volta che l'Snp, favorevole all'indipendenza dalla Gran Bretagna, si assicura la maggioranza assoluta nell'assemblea scozzese, costituita nel 1999. Pur senza fissare la data di un referendum per sancire la separazione da Londra, il leader dell'Snp e primo ministro scozzese Alex Salmond ha dichiarato: "Per come la vedo io, l'indipendenza è inevitabile. Ma naturalmente i tempi dipenderanno solo dalla volontà del popolo scozzese". Il quotidiano di Glasgow riporta che "un portavoce di David Cameron ha insistito sul fatto che il primo ministro britannico è contrario a un referendum sull'indipendenza e inoltre non capisce perché mai una simile consultazione debba essere convocata".