Cover

"Gli indignati si riversano in strada", titola El País all'indomani delle manifestazioni a cui hanno partecipato migliaia di persone in una cinquantina di città. Le dimostrazioni sono state organizzate dalla piattaforma Democracia Real Ya attraverso i social network, per protestare contro le riforme economiche "antisociali" messe in atto da un governo "in mano ai banchieri", riferisce il quotidiano. Movimento nato in aprile negli ambienti universitari, Democracia Real Ya "è riuscito a radunare un gran numero di giovani attorno allo slogan 'senza casa, senza lavoro, senza pensione e senza paura", spiega El País. Il movimento ha pubblicato un manifesto in cui comunica "l'inquietudine e l'indignazione dei cittadini davanti alle conseguenze della crisi economica e alla risposta politica". El Mundo mette a confronto le proteste spagnole con la primavera araba, sottolineandone le similitudini. "Il popolo, preoccupato dalla corruzione politica e dall'immobilità davanti alla crisi economica e sociale", si ribella "al grido di 'non votateli'". "Serve il vigore della società civile perché la classe politica, sempre più ripiegata su se stessa, si decida a reagire", conclude El Mundo.