Cover

A due giorni dalle elezioni generali di sabato il "Psd conduce con 5,4 punti percentuali di vantaggio rispetto al Ps, e la destra punta a ottenere la maggioranza assoluta", titola Público concentrandosi sullo scontro tra il partito di opposizione di centrodestra e il partito socialista del primo ministro dimissionario José Sócrates. In queste elezioni anticipate, organizzate dopo che Sócrates non è riuscito a far approvare al parlamento il suo programma di austerity, "non è ancora certo che una coalizione possa ottenere la maggioranza assoluta, con o senza il Ps", scrive l'analista João Labrincha. Con l'Ue e il Fmi che pretendono dal Portogallo forti misure di austerity in cambio del bailout da 78 milioni di euro "una cosa è certa: il futuro non sarà facile per chiunque vincerà le elezioni. E nemmeno per chi rimarrà all'opposizione. C'è bisogno di originalità e creatività da unire al senso di responsabilità. E dovremmo cominciare aumentando la trasparenza nelle azioni pubbliche". Inoltre "una verifica contabile nazionale del debito pubblico è il minimo da fare per rendersi conto se è davvero necessario che lo stato si impantani ancora di più nell'austerity dal punto vista sociale, economico e politico"