Cover

"Gli unici in Europa", titola oggi in prima pagina Cotidianul, per il quale la Romania è l'unico stato membro dell'Ue e dell'Agenzia europea di difesa che ha rifiutato di firmare il "Codice di condotta sull'esportazione di armi", approvato dall'Unione nel 2005. Il quotidiano precisa che si tratta della "seconda volta", la prima risale "al 2007, subito dopo l'adesione all'Ue". Per Cotidianul il motivo di questo rifiuto sistematico di allinearsi con gli altri paesi dipende dal fatto che il codice è stato creato per introdurre maggiore trasparenza e concorrenza nel commercio delle armi. Una commercio che già nel 2005 fruttava 37 milioni di euro alla Romania, 39° esportatore mondiale.