Per l’occasione Adevărul titola in tedesco Klaus Iohannis presidente. Guten morgen Romania!”, sottolineando così l’appartenenza del nuovo presidente alla minoranza dei sassoni di Transilvania. Il quotidiano osserva peraltro che Iohannis,

Cover

questo germanofono molto discreto, professore di fisica e che dirige Sibiu da ormai 16 anni, ha il sostegno della cancelliera tedesca Angela Merkel.

România liberă spiega per parte sua che il voto è stato segnato dalle difficoltà incontrate dai romeni che vivono all’estero (circa 3,2 milioni di persone, di cui oltre 350mila hanno potuto votare) per votare presso le loro ambasciate: il numero dei seggi era insufficiente e, in alcuni, come a Parigi, hanno dovuto aspettare oltre dieci ore prime di poter votare. A questo proposito, il quotidiano riferisce che

a Parigi e a Torino le forze dell’ordine sono dovute intervenire per disperdere la folla inferocita. Durante le manifestazioni di gioia dei sostenitori di Iohannis dopo l’annuncio dei risultati, molti hanno chiesto le dimissioni del premier Ponta.