I titoli di oggi

6 febbraio 2012 – Presseurop

Il 5 febbraio il presidente ha annunciato l'avvio di una consultazione tra i partiti politici per nominare un nuovo primo ministro Emil Boc. Il 6 Boc ha rassegnato le dimissioni e Băsescu ha nominato la guardiasigilli Cătălin Predoiu. Quest'ultma dovrà affrontare le manifestazioni contro l'austerity, che non accennano a placarsi.

Cover

La decisione a sorpresa di Băsescu – Evenimentul Zilei

Sauli Niinistö ha vinto le elezioni presidenziali con il 63 per cento dei voti contro l'ecologista Pekka Haavisto. Sostenitore dell'Unione europea e della moneta unica, Niinistö è il primo rappresentante del partito conservatore Kokoomus a guidare il paese dal 1982.

Cover

Storico – Lapin Kansa

Gazprom ha difficoltà a soddisfare la domanda di gas dell'Europa. Malgrado la chiusura delle centrali, intanto, la Germania continua a esportare energia elettrica, in gran parte di origine solare ed eolica.

Cover

L’Europa dell'energia alla prova del grande freddo – Les Echos

Alfredo Pérez Rubalcaba è stato eletto alla guida del Partito socialista in occasione del trentottesimo congresso del Psoe. I sostenitori del suo avversario, l'ex ministro Carme Chacón, non si sono praticamente ripresentati alla direzione del partito.

Cover

Rubalcaba raccoglie i fedelissimi alla testa del Psoe – El Periódico de Catalunya

Il poeta e drammaturgo, ispiratore dell'estrema destra ungherese post-comunista, è morto il 4 febbraio. Dopo essere stato nel 1987 tra gli artefici del Forum democratico, ha fondato e diretto il partito nazionalista Miiep. Recentemente Csurka era stato scelto come vice dal direttore del Nuovo teatro di Budapest, provocando un'ondata di proteste.

Cover

István Csurka (1934-2012) – Magyar Hírlap

Alle prese con la riduzione delle sovvenzioni pubbliche per gli impianti fotovoltaici, i produttori europei e americani di pannelli solari dovranno fare i conti con l'aggressiva concorrenza cinese.

Cover

L’irruzione della Cina fa vacillare l’industria solare europea – Le Temps

Per la prima volta dal 1997 gli organizzatori della famosa corsa di pattinaggio si sono riuniti per valutare la possibilità di organizzare un'edizione 2012, la cui realizzazione dipenderà dalla qualità e dello spessore del ghiaccio naturale.

Cover

Il sedicesimo Elfstedentocht sembra più vicino che mai – De Volkskrant

Ci sono errori fattuali o di traduzione? Segnalali