Il 25 novembre si terranno le elezioni regionali anticipate. Secondo il presidente della regione Artur Mas per i catalani sarà un’occasione per “scegliere il loro futuro come nazione” ed “esercitare il loro diritto all’autodeterminazione”. Dopo l’imponente manifestazione a favore dell’indipendenza dell’11 settembre e il rifiuto del governo di Madrid di concedere più autonomia fiscale alla regione, lo scrutinio si trasformerà in un plebiscito sulla secessione.

Cover

Parla, Catalogna – La Vanguardia

In visita a Barcellona nel giorno in cui il presidente della Generalitat (il governo regionale) ha annunciato le elezioni anticipate, re Juan Carlos ha dichiarato che “non accorgersi della gravità di questa tappa storica significa essere ciechi”.

Cover

Mas annuncia elezioni anticipate per alimentare la sua utopia nazionalista – ABC

Oltre tremila persone hanno risposto all’appello a circondare il Congresso dei deputati lanciato da un collettivo per “salvare” la democrazia “rapita” dall’interno. Davanti al palazzo si sono verificati scontri tra i manifestanti e i 1.300 poliziotti che difendevano il Congresso. 64 persone sono rimaste ferite (tra cui 24 poliziotti) e 36 sono state arrestate. Il quotidiano conservatore ha definito la manifestazione “un atto poco pacifico”.

Cover

25 settembre: un golpe contro la democrazia – La Razón

Le statistiche sulla disoccupazione in Francia nel mese di agosto che saranno pubblicate oggi dovrebbero ufficializzare il superamento della soglia simbolica dei 3 milioni di disoccupati. Il dato “conferma l’impotenza dei politici”, che in 45 anni non sono riusciti ad arrestare la spirale di disoccupazione, scrive il quotidiano.

Cover

Lo shock dei 3 milioni di disoccupati – Le Figaro

Secondo un progetto di legge preparato dal ministero della giustizia, il rituale continuerà a essere considerato come un attentato all’integrità fisica, ma non potrà essere punibile se i genitori sono d’accordo e l’operazione si svolge nel rispetto delle regole sanitarie (per esempio con l’impiego di antidolorifici). Il 7 maggio scorso il tribunale di Colonia aveva scatenato un’aspra polemica dichiarando che la circoncisione apporta un serio danno corporale.

Cover

La circoncisione resterà impunita – Süddeutsche Zeitung

I governi dei Paesi euro hanno avviato le discussioni per un bilancio dedicato a correggere gli squilibri economici nell'unione monetaria. Il progetto, messo a punto dal presidente Ue Herman Van Rompuy, gode del sostegno tedesco ed è propedeutico all'unificazione dei bilanci nazionali.

Cover

Eurozona verso il bilancio – Il Sole-24 Ore

Alle prese con la crisi di liquidità di diverse banche del paese, il governo vuole evitare a tutti i costi di chiedere un intervento esterno. Lubiana ha dunque trasferito i “crediti tossici” a un’agenzia pubblica sul modello della Nama irlandese, nonostante gli avvertimenti della Banca centrale europea.

Cover

Con la bad bank la Slovenia sfida la Bce – Dnevnik