Dura caduta

Pubblicato il 16 Luglio 2018 alle 07:57

I negoziati all'interno del governo britannico sull'uscita del Regno Unito dall'Ue si sono conclusi con un nuovo piano per una "soft Brexit", così come l'ha definita la premier Theresa May. La proposta, che mantiene parte dell'attuale assetto delle relazioni con l'Unione è stata accolta negativamente dai sostenitori di una "Brexit dura" e provocato le dimissioni di due di loro: il ministro per la Brexit appunto, David Davies, e quello degli esteri, Boris Johnson.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento