Una potenza di serie B+

Pubblicato il 12 Ottobre 2010 alle 14:38

In Europa, il "vero" potere è in mano ai tre "grandi" paesi: Germania, Francia e Regno Unito, scrive De Volkskrant (a pagamento). L'Italia, un paese fondatore dell'UE, che per PIL e abitanti si avvicina molto alla Francia, rimane fuori. "

La posizione dominante che Silvio Berlusconi aveva assunto in un dato periodo sulla scena nazionale sembrava potergli permettere di sedersi sul gradino più alto in Europa", aggiunge il quotidiano neerlandese, secondo il quale però "le sue vicende private hanno spesso monopolizzato la sua attenzione, mentre alla sua abilità tattica a livello nazionale corrisponde una debolezza strategica e un'assenza di idee sulla scena internazionale".

"Il risultato", conclude De Volkskrant, "è che nella gerarchia europea l'Italia è solo leggermente superiore a quello della Spagna e della Polonia, il cui peso può essere considerato di serie B". Insomma, la "diplomazia del cucù" del presidente del Consiglio sembra proprio aver issato l'Italia al ruolo di protagonista assoluta della scena internazionale.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Categorie

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!