Dopo la strage di Hula

"Fuoco!"

Diversi paesi europei, tra cui Germania, Regno Unito, Francia, Italia e Spagna, hanno espulso gli ambasciatori siriani in protesta contro la strage di civili avvenuta a Hula tra il 25 e il 26 maggio. Secondo l'Onu le vittime sarebbero almeno 108, di cui 49 bambini. L'Osservatorio siriano per i diritti umani calcola che le vittime dall'inizio del conflitto nel febbraio 2011 siano oltre 13mila.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento