“Alle elezioni hanno perso tutti”

Pubblicato su 25 Novembre 2013 alle 10:34

Cover

La Slovacchia è in preda allo stupore dopo che Marian Kotleba, capo del Partito del popolo nostra Slovacchia (Lsns, estrema destra) ed ex capo del movimento neofascista Slovenská Pospolitosť (Comunità slovacca, oggi fuorilegge) si è aggiudicato con il 55,5 per cento dei voti la carica di governatore della regione di Banská Bystrica (centro) al secondo turno delle elezioni regionali del 23 novembre.
Kotleba deve la sua notorietà alle uniformi naziste e alle parole razziste che gli sono valse anche diverse denunce. Durante la campagna elettorale ha promesso agli elettori di “mettere fine al trattamento preferenziale e ingiusto per i parassiti, e non soltanto gli zingari”.
Secondo Sme, l’elezione di Kotleba è il risultato di "un misto di odio, impotenza e indignazione contro l’élite".

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento