Banche ancora a rischio per la bolla immobiliare

Pubblicato il 9 Maggio 2012 alle 13:02

Il salvataggio di Bankia - seconda cassa di risparmio spagnola - annunciato dal governo di Mariano Rajoy il 6 maggio è un campanello d'allarme sulla situazione delle banche spagnole: “120 miliardi di euro di attivi tossici non sono coperti dalle banche”, calcola El País. Il quotidiano madrileno sottolinea che 85 miliardi di questi attivi corrispondono a prestiti immobiliari, che costituiscono

il tallone d’Achille delle banche spagnole. Gli attivi tossici legati al settore immobiliare continuano ad aumentare, e nel bilancio delle banche ci sono sempre più immobili, che gli istituti acquisiscono per via del mancato pagamento dei crediti.

“La Germania è responsabile della bolla immobiliare spagnola?”, si domanda Abc citando un rapporto della banca giapponese Nomura, secondo cui le banche tedesche e francesi hanno avuto un ruolo importante nella vicenda:

la politica dei tassi d’interesse bassi che la Banca centrale europea (Bce) ha applicato negli anni precedenti alla crisi ha permesso alla moribonda economia tedesca di recuperare, ma è stato l’elemento decisivo che ha provocato le bolle immobiliari nei paesi della periferia europea […], esacerbate dal flusso di capitali proveniente dalle banche tedesche e francesi.

Il meglio del giornalismo europeo, ogni giovedì, nella tua casella di posta

Per scongiurare il rischio di fallimento delle banche più esposte agli attivi tossici legati al settore immobiliare, il governo “esigerà [dalle banche] fondi più importanti” per questo tipo di credito, conclude El País.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento