Bruxelles avverte gli Stati Uniti sui dati degli europei

Pubblicato il 26 Novembre 2013 alle 13:15

Secondo i dettagli di un nuovo rapporto della Commissione europea rivelati dal Financial Times il governo americano ha costretto le compagnie tecnologiche Usa a consegnare i dati dei consumatori europei, e ora deve interrompere questa pratica se non vuole essere obbligato a rispettare le strettissime norme Ue sulla privacy.
Il rapporto, che sarà pubblicato il 27 novembre, è una revisione dell’attuale accordo “Safe harbor” che permette alle compagnie tecnologiche come Google, Facebook e Microsoft di operare in Europa senza il controllo dell’Ue. Il testo suggerisce che Bruxelles dovrebbe “muoversi nella direzione” di una cancellazione del patto, a meno che Washington non cambi il suo modo di gestire i dati dei cittadini Ue, precisa il quotidiano.

La cancellazione dell’accordo Safe harbor è una delle armi più potenti in mano all’Ue per punire Obama e gli Stati Uniti dopo la rivelazione delle intercettazioni degli europei da parte dell’Nsa. Una decisione di questo tipo scatenerebbe il caos per tutte le compagnie tecnologiche Usa che operano in Europa.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti a noi!

Sullo stesso argomento