“Due anni di prigione per Janez Janša, nel nome del popolo”

Pubblicato il 6 Giugno 2013 alle 09:34

Cover

Il 5 giugno l’ex primo ministro sloveno Janez Janša, in carica dal 2004 al 2008 e dal 2012 al 2013, è stato condannato a due anni di prigione da un tribunale di Lubiana per corruzione nell’acquisto da parte dello stato di equipaggiamenti militari dalla società finlandese Patria, nel 2006.
Il generale Tone Krkovič e l’uomo d’affari Ivan Črnkovič sono stati condannati a 22 mesi, e tutti e tre gli imputati dovranno pagare una multa di 37mila euro. La difesa ha dichiarato che ricorrerà in appello. Secondo Dnevnik

la corte ha considerato un’aggravante quella che il giudice Klajnšek ha definito ‘l’incapacità degli imputati di riconoscere i propri errori’, combinata con l’abuso di potere che ha minato la reputazione del paese.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento