“È la prima volta che i belgi combattono con Al Qaeda”

Pubblicato su 12 Aprile 2013 alle 09:19

Cover

I sindaci di Anversa, Malines e Vilvorde si sono riuniti il 10 aprile nella città portuale per discutere con alcuni esperti della sicurezza belgi e olandesi della questione dei giovani musulmani fiamminghi che combattono in Siria contro le truppe lealiste.
Secondo la stampa belga tra i 50 e gli 80 giovani, in gran parte disoccupati e originari soprattutto di Anversa e della regione di Bruxelles, si sono uniti alle milizie islamiche che combattono il governo di Bashar Al Assad.
I sindaci “hanno deciso di agire su tre fronti” e in modo coordinato, nota il quotidiano: le scuole, la polizia e le moschee.

Sei un mezzo d'informazione, un'impresa o un'organizzazione? Scopri le nostre offerte di servizi editoriali su misura e di tradzuzione multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di mezzi d'informazione indipendenti. Voxeurop ha bisogno di te. Unisciti alla nostra comunità!

Sullo stesso argomento