“Il match di Pungești”

Pubblicato il 9 Dicembre 2013 alle 10:55

Cover

Il 7 dicembre si sono verificati violenti scontri a Pungești, nella Romania orientale, tra le forze dell’ordine e mezzo migliaio di manifestanti che protestavano contro il progetto di esplorazione dei giacimenti di gas di scisto della società americana Chevron, riporta Adevărul.
Il comune è stato dichiarato “zona speciale per la sicurezza pubblica” dal governo. I manifestanti sono riusciti ad abbattere le recinzioni che circondano il terreno dove Chevron si prepara a effettuare le trivellazioni. Quindici persone sono state arrestate, tra cui uno dei capi ultras della squadra di calcio locale.
A Bucarest centinaia di manifestanti hanno sfilato in strada per esprimere solidarietà agli abitanti di Pungești. Il quotidiano si domanda se “a Pungești è morta la democrazia”.

Ti è piaciuto questo articolo? Noi siamo molto felici. È a disposizione di tutti i nostri lettori, poiché riteniamo che il diritto a un’informazione libera e indipendente sia essenziale per la democrazia. Tuttavia, questo diritto non è garantito per sempre e l’indipendenza ha il suo prezzo. Abbiamo bisogno del tuo supporto per continuare a pubblicare le nostre notizie indipendenti e multilingue per tutti gli europei. Scopri le nostre offerte di abbonamento e i loro vantaggi esclusivi e diventa subito membro della nostra community!

Sei un media, un'azienda o un'organizzazione? Dai un'occhiata ai nostri servizi di traduzione ed editoriale multilingue.

Sostieni il giornalismo europeo indipendente

La democrazia europea ha bisogno di una stampa indipendente. Voxeurop ha bisogno di te. Abbònati!

Sullo stesso argomento